La Goutte d'Or

A sud del 18° arrondissement, il quartiere Goutte d'or forma un rettangolo situato tra il Boulevard de la Chapelle, il Boulevard Barbés, la via Ordener e la via verso la gare du Nord. Molto cosmopolita, questo quartiere é sempre pieno di vita e si trasforma lentamente con il passare del tempo, sempre conservando l'atmosfera popolare.

Un Quartiere Cosmopolita

Il nome la Goutte d'or viene dal colore del vino che si produceva su questa terraa fino al 19° secolo. Attirando i celibi delle provincie desiderosi di lavorare nella capitale, le prime lottizzazioni del quartiere furono composte da piccoli appartamenti e da hotel ammobiliati. Questo tipo di palazzi favorì l'accoglienza dei migranti belgi in seguito, polacchi, italiani e spagnoli che si installarono in massa. A partire dalla seconda metà del ventesimo secolo, tocco alla comunità magrebina e séfarade, seguti poi dalla popolazione africana che prese il quartiere a partire dalla via dei Pescivendoli . Portoghesi, iugoslavi e cinesi vi si installarono più tardi, offrendo alla GGoutte d'or la sua caratteristica multiculturale. Con il 36% di abitanti stranieri é il quartiere più animato della capitale.

Oltre al fatto di attirare migranti provenienti dai quattro angoli del mondo, il quartiere si distingue anche per i giovani che vi abitano: un abitante su quattro ha meno di vent'anni! Molto dinamico, il quartiere conosce tuttavia delle grandi difficoltà economiche e sociali, ciò che spiega la presenza di numerosi alloggi HLM, ma anche di venditori illegali e di piccoli traffici di ogni genere. Fate attenzione per le vie del quartiere e particolarmente all'uscita del metropolitana Barbès, perché è proprio qui che gli scippatori amano installarsi.

Un Polo Commerciale Attivo

La diversità etnica che caratterizza la Goutte d'or così come i grandi magazzini a prezzi ridotti hanno fatto di questo quartiere un'asse commerciale molto apprezzato. La folla viene a cercare le pietanze esotiche: alcuni prodotti che vengono dall'Africa sono venduti qui in numerosi negozi sia all'ingrosso che al dettaglio. I mercati Dejean, situati vicino alla metropolitana Chateau Rouge o Barbès, il mercoledì e il sabato mattina, traboccano di gioielli, tessuti ma anche di pesce, carne, spezie e condimenti che richiamano i sapori d'Africa.

Al centro del quartiere, la via Doudeauville è una delle più commerciali e più animate fino a sera tardi. Se vuoi provare piatti del Camerun, senegalesi, zaïrois, è alla Goutte d'or che devi andare! che bisogna rendersi! Il quartiere abbonda di piccoli restorantini tipici a prezzi completamente accessibili.

La sessione è scaduta, si verrà reindirizzato alla home page Come to Paris.